Skip to content

San Francisco arriva prima: vieterà le bottiglie di plastica

08/03/2014

Washington – Da sempre all’avanguardia sul fronte ambientale, la città di San Francisco, in California, torna ora a far parlare di sé con una campagna che mira a vietare completamente il commercio di acqua in bottiglie di plastica entro i propri confini. Il consiglio comunale, che a San Francisco si chiama Board of Supervisors, ha votato la settimana scorsa all’unanimità a favore di un’ordinanza che comincerebbe con il proibirne la vendita agli eventi organizzati in luoghi di proprietà municipale. Questa iniziativa rientra negli ambiziosi piani della città di liberarsi entro il 2020 di tutti quei rifiuti che oggi finiscono negli inceneritori o nelle discariche.

“Sappiamo bene che sulla lotta al cambiamento climatico e sulla difesa dell’ambiente San Francisco fa da molto tempo da apristrada”, ha dichiarato alla stampa David Chiu, presidente del consiglio comunale e autore del disegno di legge. Nel 2007, ad esempio, questa fu la prima città americana a bandire i sacchetti di plastica dai supermercati. Sempre nel 2007, il sindaco Gavin Newsom firmò un ordine esecutivo che proibiva l’uso di fondi pubblici per l’acquisto di bottiglie d’acqua di plastica, poi replicato in oltre cento altre municipalità in giro per il Paese, in stati come Colorado, Connecticut, Illinois, Maryland, New York e Vermont. L’ordinanza in discussione oggi a San Francisco estenderebbe questo divieto anche ai privati quando si trovano in luoghi di proprietà della città.

Si tratta di una misura quanto mai necessaria, non solo qui ma in tutto il Paese, se si considera che gli americani consumano circa 50 miliardi di bottiglie di plastica all’anno (una media di 167 per persona), di cui il 75% non viene nemmeno riciclato. Questi dati sono stati raccolti nel 2007 da Charles Fishman, giornalista investigativo e autore di un libro pubblicato nel 2012 sull’industria dell’acqua (The Big Thirst). Fishman calcola anche che nel 2006 gli americani hanno speso di più, circa 15 miliardi di dollari, per acquistare bottiglie di acqua di plastica che per comprare biglietti di cinema o Ipod.

Va detto che questa industria è piuttosto giovane. Fino agli anni novanta, quasi non esisteva. “Eppure per secoli tutti sono riusciti comunque a…Prosegue su Pagina99

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...