Skip to content

Usa, guerra al wifi libero per disintossicarsi da internet

04/02/2014

da Washington

Negli Usa molti locali hanno deciso di limitare il wifi gratuito per evitare che i clienti usassero i bar come 'ufficio'.(© Getty Images) Negli Usa molti locali hanno deciso di limitare il wifi gratuito per evitare che i clienti usassero i bar come ‘ufficio’.

Il sabato mattina la fila alla cassa di Filter, un bar nascosto nel seminterrato di una bella casa in mattoni grigi nelle vicinanze di Dupont Circle, nel centro di Washington, si estende per tutta la lunghezza del locale. Se non fa troppo freddo, una piccola folla di habitué si assiepa anche sul marciapiede, fuori dalla caratteristica porta d’ingresso color arancione.
BOOM DI BAR ARTIGIANALI. Analogamente, il via vai di giovani in divisa da yoga o da corsa che la domenica pomeriggio vanno e vengono da The Coffee Bar – o Tcb come lo chiamano i residenti del quartiere a Nord Est della Casa Bianca e in via di rapida gentrificazione – ricorda il traffico di una grande città all’ora di punta. E buona fortuna a chi spera di trovare un posto a sedere da Tryst – un caffè che fa molto Central Perk, quello della serie televisiva Friends che spopolava a fine Anni 90 – dove divani e poltrone traboccano di avventori in qualsiasi giorno della settimana e a qualsiasi ora del giorno.
ATTENZIONE AI DETTAGLI. Nella capitale federale degli Usa, come in tutte le altre grandi città d’America, la passione per i bar continua a diffondersi a macchia d’olio, in particolare per quelli ‘artigianali’, dove l’atmosfera bohémien si unisce a un’attenzione quasi ossessiva al dettaglio – dalla qualità della torrefazione e delle miscele alla temperatura dell’acqua – e dove ci si dimentica in fretta che questo è anche il Paese di Starbucks e del suo caffè.
Sull’onda di tale successo, sempre più proprietari si stanno convincendo ora a fare a meno di uno dei fattori che ha inizialmente contribuito alla popolarità dei bar, il wifi gratuito.
STOP AL WIFI GRATUITO. Così Tryst lo offre solo nei giorni feriali e lo spegne durante il weekend. Filter ce l’ha nella sua sede di Dupont Circle, ma non nel nuovo negozio di Foggy Bottom, frequentato in particolare dai banchieri del vicino Fondo monetario internazionale e dove sono banditi i computer in generale.
Al Tcb è in corso una prolungata discussione in merito, giacché, spiega a Lettera43.it una delle bariste mentre si divide tra un cappuccino e un espresso, «in alcuni momenti ci aiuta a aumentare il giro d’affari, mentre in altre circostanze lo fa diminuire».

Il bar torna a essere un luogo d’incontro per chiacchierare

La nuova moda d'Oltreoceano è riscoprire i locali senza wifi: davanti al caffè si può chiacchierare e non solo lavorare.(© Getty Images) La nuova moda d’Oltreoceano è riscoprire i locali senza wifi: davanti al caffè si può chiacchierare e non solo lavorare.

Il problema è sia finanziario sia culturale.
«I bar sono nati come luoghi d’incontro dove la gente potesse scambiare due chiacchiere e qualche idea su questioni più o meno importanti», dice Rasheed Jabr, proprietario di Filter, «sfortunatamente un giorno qualcuno ha deciso di offrire la connessione a internet. Inizialmente questo è servito a riempire i locali di clienti, che però non se ne sono più andati. Ed è cominciata la saga dei ‘campeggiatori’».
STOP AI ‘CAMPEGGIATORI’. In gergo i campeggiatori sono coloro che, con laptop al seguito, arrivano al bar di mattina presto, occupano uno dei pochi tavoli a disposizione, ordinano dal menù la cosa che costa meno e poi rimangono seduti per ore.
Così facendo, studenti, consulenti, giovani creatori di start-up e giornalisti freelance hanno trasformato i locali in veri e propri uffici semi-permanenti.
QUALCHE CLIENTE APPREZZA. «Quando ho aperto il mio secondo esercizio, ho deciso di eliminare wifi e computer perché volevo che…Prosegue su Lettera43

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...