Skip to content

Usa, siccità epocale

27/07/2012

Da Washington D.C.

Temperature alle stelle e piogge latitanti, fin qui negli Stati Uniti è stato l’anno più caldo mai registrato dallaNational Oceanic and Atmospheric Administration, l’agenzia governativa che tiene il conto dal lontano 1895. E, non a caso, la siccità impazza, l’ondata peggiore degli ultimi cinquant’anni.

I COSTI DELLA SICCITÀ. È ancora prematuro calcolare i costi di questa emergenza, ma non ci sono dubbi che saranno molto elevati e si faranno sentire, l’anno prossimo, attraverso l’aumento del prezzo del cibo, in America e nel mondo. Per tutta risposta, il Congresso di Washington a maggioranza repubblicana temporeggia sugli aiuti federali all’agricoltura e, naturalmente, si rifiuta di considerare qualsiasi legame tra la siccità che sta devastando il Midwest americano e il riscaldamento globale.

I DANNI ALLA COLTIVAZIONE DI MAIS. Si calcola che il 64% del territorio continentale degli Stati Uniti e l’88% di coltivazioni di mais (componente fondamentale della dieta americana e il principale export agricolo del Paese) stiano soffrendo le conseguenze della siccità, numeri che mettono la crisi di quest’anno sullo stesso livello di quella del 1956.

LA «DUST BOWL» DEGLI ANNI ’30.Nella storia recente, fece peggio solo la siccità degli anni trenta che al suo picco, nel luglio 1934, colpì oltre l’80% del territorio statunitense. Erano quelli gli anni della «Dust Bowl», un periodo di terribile aridità e continue tempeste di sabbia che distrussero le Grandi Pianure di Texas, Kansas e Oklahoma, causando il più terribile disastro ecologico degli ultimi 350 anni, annientando raccolti e campi, lasciando oltre mezzo milione di americani senza casa e moltiplicando le sofferenze economiche provocate dalla Grande Depressione. Un precedente da non ripetere.

Prosegue su LetteraPolitica

Annunci
One Comment leave one →
  1. 06/08/2012 15:52

    Ci sono notizie dell’altro problema, la resistenza al glifosato? Passata la siccità, le erbacce resistenti alla chimica targata Monsanto torneranno in cima alle preoccupazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...