Skip to content

Obamacare, gli Usa al bivio

26/06/2012

Gli Stati Uniti si preparano alla decisione della Corte Suprema sulla legge di riforma sanitaria “Obamacare”. Un mio pezzo da Lettera43:

Da Washington

Barack Obama, 44esimo presidente degli Stati Uniti.(© Getty Images) Barack Obama, 44esimo presidente degli Stati Uniti.

Dopo la parziale bocciatura della controversa legge sull’immigrazione dell’Arizona da parte della Corte suprema, Washington è ancora con il fiato sospeso. C’è infatti un’altra decisione che potrebbe segnare il destino di Barack Obama: quella sulla Obamacare, la riforma sanitaria voluta dal presidente.
I nove giudici della Corte suprema dovrebbero rendere nota la propria sentenza giovedì 28 giugno: una bocciatura del progetto, equivarrebbe a una sconfessione della politica della Casa Bianca. E sarebbe un duro colpo per Obama, specie in tempi di campagna elettorale.
AL CENTRO C’È L’INDIVIDUAL MANDATE. Data la complessità della legge e dato che sono numerosi i punti contestati, la decisione della Corte suprema potrebbe assumere forme diverse.
La riforma sanitaria potrebbe infatti essere riconfermata nella sua interezza oppure essere dichiarata del tutto incostituzionale o, ancora, i giudici potrebbero ammetterne alcune parti e eliminarle altre.
Il nodo centrale da sciogliere riguarda il cosiddetto individual mandate, l’obbligo imposto dall’Affordable care act (il vero nome della legge sulla sanità) secondo cui tutti i cittadini americani devono stipulare una polizza di assicurazione sanitaria pena una multa.

Per continuare a leggere, cliccate su questo link.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...