Skip to content

Obama spia l’Africa

15/06/2012

Da un’esclusiva del Washington Post, su Lettera43:

Al Qaeda cresce in Africa e il governo americano risponde. Washington si muove segretamente per potenziare la propria presenza militare nel continente, infiltrando agenti segreti e forze speciali nelle sterminate terre nord e sub-saharaine.
A partire dal 2007, l’esercito statunitense ha istituito un network di piccole basi aree in vari angoli dell’Africa: almeno una dozzina dal Sahara all’equatore.

La nuova versione della guerra al terrore evidenzia ancora una volta la dipendenza dell’amministrazione Obama dalle forze speciali, al lavoro in tutto il mondo e non solo, come si pensava, in zone di guerra.SENSORI NASCOSTI SUGLI AEREI

Da qui, una flotta di aerei turboprop, armati solo di sensori nascosti che possono registrare immagini video e spiare su co

municazioni cellulari e radio, decolla per sorvolare il territorio. I velivoli sono mimetizzati da aeroplani privati, confondendosi con le migliaia che riempiono i cieli africani e riuscendo così a passare facilme

nte inosservati.
La rivelazione è arrivata dal Washington Post, grazie a un’indagine condotta in esclusiva su documenti governativi e militari, alcuni pubblici altri segreti, ma resi disponibili da Wikileaks, e arricchita da interviste con rappresentanti governativi negli Stati Uniti e in Africa.

LE OPERAZIONE NELLA BASE DI OUAGADOUGOU. È stato così scoperto che l’operazione degli 007 in Africa è gestita da unità delle forze speciali dell’esercito americano e portata avanti soprattutto da una base a Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso.

Altri punti operativi sono state aperti in Kenya, Ethiopia e Seychelles. Al loro interno, oltre ai reparti scelti Usa, si muovono anche contractor militari privati.

Arginare i movimenti islamisti sul nascere

L’intento è arginare i movimenti islamisti nascenti soprattutto in nazioni come il Mali, dove, dopo il golpe di marzo, un gruppo di estremisti simpatizzanti di al Qaeda ha istituito una repubblica islamica nella parte settentrionale del Paese.

Per continuare a leggere cliccate qui.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...