Skip to content

La vecchia Kabul

08/05/2012

Kabul è una distesa caotica e spesso incomprensibile (tenete conto che non esiste ancora una piantina aggiornata delle strade della città) di fabbricati anonimi e baracche costruite con fango essiccato. Tra le aggiunte più recenti al profilo architettonico della capitale afghana ci sono le ville erette da signorotti locali grazie ai profitti legati al traffico di droga, conosciute in inglese come “poppy mansions” — con i vetri colorati, le rifiniture kitsch in finto oro e argento (c’è n’è una anche in stile quasi veneziano) e cintate da muri di sicurezza alti sei metri — e gli edifici commerciali a più piani, di vetro e cemento e assai poca personalità.

Con gli anni, molto del patrimonio architettonico è andato perso, per incuria e a causa della violenza che affligge questa città da decenni. Ma qualche segno della Kabul vecchia, fatta di elaborate lavorazioni del legno e piastrelle di ceramica, ancora rimane, nel quartiere storico di Murad Khane, un labirinto di viuzze e abitazioni vecchio stile lungo le rive del fiume Kabul che attraversa la città.

E l’organizzazione non-profit Turquoise Mountain, fondata dal Principe Carlo d’Inghilterra, si sta occupando di restaurare alcuni edifici storici e di addestrare artigiani e architetti locali a preservare l’eredità culturale afghana.

Caffè America ha visitato uno dei progetti di Turquoise Mountain a Murad Khane. Queste alcune foto, tra la strada lungo il fiume e gli antri nascosti dell’antico quartiere.

Passanti sulla trafficata strada sul fiume Kabul, all'ingresso del quartiere storico Murad Khane

Passanti sulla trafficata strada sul fiume Kabul, all’ingresso del quartiere storico Murad Khane

L'elegante corte di un antica abitazione nel quartiere storico

L’elegante corte di un antica abitazione nel quartiere storico

Una viuzza deserta a Murad Khane

Una viuzza deserta a Murad Khane

Dettaglio della lavorazione della ceramica

Dettaglio della lavorazione della ceramica

Turquoise Mountain promuove anche l'artigianato locale e molti degli oggetti prodotti possono essere acquistati online sul sito web

Turquoise Mountain promuove anche l’artigianato locale e molti degli oggetti prodotti possono essere acquistati online

Un allievo di Turquoise Mountain impara a decorare le piastrelle di ceramica

Un allievo di Turquoise Mountain impara a decorare le piastrelle di ceramica

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...