Skip to content

All’economia piacciono piu’ i democratici

10/04/2012

Nel giorno in cui Rick Santorum ha annunciato di voler abbandonare la campagna elettorale per la nomination del Partito Repubblicano, aprendo ufficialmente la stagione di lotta tra il Presidente Barack Obama e Mitt Romney, vi segnalo un paio di grafici interessanti che provengono da JP Morgan via il Washington Post.

Nel primo grafico si nota come la crescita del Prodotto Interno Lordo americano sia generalmente più elevata quando il Partito Democratico controlla sia la Casa Bianca sia il Congresso. La situazione politica peggiore per il GDP a stelle e strisce pare essere invece quella di un presidente democratico affiancato da un Congresso repubblicano (ovvero dove ci troviamo oggi).

La crescita del PIL a seconda della composizione politica del governo

Le cose invece vanno diversamente per quanto riguarda la finanza e la borsa. Misurando la performance delle azioni delle aziende che fanno parte del S&P 500, si nota che la combinazione più favorevole è proprio quella di un presidente democratico e di un Congresso repubblicano, ovvero sembrerebbe che una situazione di stasi politica favorisca le corporation, mentre quella meno favorevole vede un presidente e un congresso entrambi repubblicani.

Le azioni delle maggiori compagnie americane a seconda della composizione politica del governo

Spiegazioni?

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...