Skip to content

Un nuovo no alla pena di morte

05/04/2012

Il Connecticut si appresta a abolire la pena di morteIl Connecticut potrebbe presto decidere di abolire la pena capitale.

Una proposta di legge in proposito ha ottenuto l’approvazione del Senato statale giovedì mattina. La misura va ora alla Camera, dove si prevede abbia buone speranze di proseguire il proprio iter legislativo. Il Governatore democratico dello stato Dannel Malloy ha già promesso di volerla firmare se e quando arriverà tra le sue mani.

Questo disegno di legge trasformerebbe la condanna a vita senza possibilità di libertà per buona condotta nella pena massima. Ma non avrebbe validità retroattiva, ovvero non si applicherebbe agli 11 detenuti che si trovano ora nel braccio della morte (anche se molti legali sostengono che faciliterebbe i loro appelli.)

Le esecuzioni furono dichiarate temporaneamente incostituzionali dalla Corte Suprema nel 1972. A partire dal 1976, però, 37 Stati hanno introdotto nuove leggi che le rendessero nuovamente legali (il Connecticut ha mandato a morte un solo condannato, nel 2005). Da allora, gli Stati americani che hanno deciso di abbandonare definitivamente la pena capitale sono Alaska, Hawaii, Illinois, Iowa, Maine, Michigan, Minnesota, New Jersey, New Mexico, North Dakota, Rhode Island, Vermont, West Virginia e Wisconsin (e il Distretto di Columbia).

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 05/04/2012 17:17

    Finalmente una buona notizia. Grazie per averci rei partecipi!

  2. 27/06/2012 05:21

    è un vero peccato. La pena di morte è un segno di grande democrazia. Obama è favore cosi come la maggioranza dei democratici americani. Mentre i repubblicani danno segni di grande incoerenza appoggiando la pena di morte e osteggiando l’aborto, i democratici invece si distinguono per grande coerenza essendo favorevoli ad entrambi. In Italia purtroppo c’è il pregiudizio “se sei favorevole alla pena di morte sei fascista o di estrema destra”… tuttavia non credo che Obama abbia “il poster di Mussolini” nella sua camera da letto! Il 58% degli italiani sono favorevoli alla pena di morte… ma perchè non viene reintrodotta? dove sta la democrazia? Inoltre le persone che mi insospettiscono di più sono coloro che si professano contro la pena di morte “senza se e senza ma” anche per personaggi come lo stragista norvegese neo nazista Breikvik… simpatizzano forse per le sue idee? La rielezione di Obama dovrebbe stimolare il Pd italiano a cominciare una campagna a favore della pena di morte. Inoltre l’Italia dovrebbe farsi promotrice della pena di morte non solo in Europa ma anche nel mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...