Skip to content

Super PAC all’attacco

10/01/2012

Mentre Mitt Romney si prende il New Hampshire, come per altro scontato, è il momento di fare una mini riflessione sull’effetto già avuto fin qui, in questa stagione di primarie repubblicane, dalle cosiddette super PAC, ovvero quelle strane creature nate dalla decisione della Corte Suprema nel caso Citizens United vs. Federal Election Commission, che ha del tutto liberalizzato il regime che regola i finanziamenti privati alle campagne elettorali.

Con il solo limite di non potersi coordinare direttamente con le attività dei candidati, le super PAC possono operare quasi senza restrizioni a favore di un politico o dell’altro, avendo inoltre il diritto di ricevere donazioni illimitate da privati e corporation.

Dopo aver influenzato pesantemente i risultati delle elezioni di medio-termine del 2010, le super PAC si stanno facendo sentire anche quest’anno, prima ancora che si arrivi al duello finale per la Casa Bianca.

In particolare, il gruppo pro-Romney Restore Our Future, che ha tasche molto profonde, grazie a una costosissima campagna di spot televisivi, è ritenuto responsabile per il recente affossamento di Newt Gingrich nei sondaggi, dopo che l’ex presidente della Camera era arrivato addirittura a condurre in dicembre.

Ora, una simile super PAC che sostiene Gingrich (Winning Our Future), si ripromette di ricambiare il favore. I responsabili hanno annunciato questa settimana l’acquisto di spazi televisivi in South Carolina per un ammontare di 3,4 milioni di dollari. Si prevede che andranno quasi tutti in ultimi disperati attacchi contro Romney.

Questa possibilità si è presentata a Gingrich (che ricordiamo non può ufficialmente lavorare in cooperazione con la super PAC) improvvisamente, quando l’amico di lunga data Sheldon Adelson, magnate dei casino di Las Vegas, indomito difensore di Israele, e imprenditore con più di un problema con il fisco (qui un ottimo profilo di qualche anno fa dal New Yorker), ha donato a Winning our Future ben 5 milioni di dollari venerdì.

Tanto per dire chi è che muove i soldi che controllano la politica elettorale americana…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...