Skip to content

La lenta avanzata delle lobby religiose

22/11/2011

Quando si discute del fatto che i gruppi di pressione hanno ormai preso il controllo del processo legislativo e politico di Washington, si pensa normalmente ai settori dell’energia, farmaceutico, della difesa e delle telecomunicazioni.

Il Pew Forum on Religion and Public Life ha scoperto, però, che è in netta crescita anche il numero di lobby a sfondo religioso, che sono oggi cinque volte tanto che nel 1970.

Il rapporto del Pew Forum, pubblicato lunedì, ha individuato 212 gruppi di pressione religiosi, che spendono complessivamente 390 milioni di dollari l’anno per influenzare il Congresso sulle questioni a cui tengono di più. Nel 1970, il loro numero si aggirava sui quaranta.

Per quanto rappresentino ancora una piccola minoranza del grande complesso lobbistico che ha sede nella capitale federale, le organizzazioni che spingono su temi di natura religiosa vanno tenute d’occhio, in particolare con l’avvicinarsi di un’elezione presidenziale che potrebbe portare alla Casa Bianca uno qualsiasi dei candidati alla nomination del GOP, tutti particolarmente sensibili a questioni di fede e pronti a soddisfare le richieste della destra evangelica americana.

La classifica stilata dal Pew Form in termini di spesa annuale vede al primo posto l’American Israel Public Affairs Committee (AIPAC) e, seconda, la conferenza americana di vescovi cattolici (U.S. Conference of Catholic Bishops), il braccio americano del Vaticano, che, nel 2009, avrebbe investito 26,7 milioni di dollari a fini sostanzialmente politici.

Le cause più gettonate sono l’aborto, il matrimonio tra persone dello stesso sesso e l’istruzione.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...