Skip to content

Per Herman Cain le cose si mettono male

09/11/2011

Continua a impazzare lo scandalo Herman Cain, che in una conferenza stampa martedì pomeriggio ha cercato di negare le accuse, che si stanno rapidamente spargendo a macchia d’olio, di comportamenti sessuali inappropriati se non addirittura illegali tenuti con delle proprie sottoposte.

Come da copione, Cain ha dato la colpa alla “macchina democratica” e alla disinformazione fatta dai media.

La settimana scorsa, quando lo scandalo è stato inizialmente portato alla luce dal sito web Politico, e per i giorni successivi, Cain ha cercato sostanzialmente di ignorare la vicenda, sperando che la cosa si sgonfiasse da sola.

Invece, è aumentato ulteriormente ieri il numero di donne che lo accusano di abuso sessuale, toccando quota quattro. E, ormai, due di costoro, Sharon Bialek e Karen Kraushaar, si sono fatte avanti ufficialmente con tanto di nome e cognome.

Inizialmente lo scandalo non pareva aver avuto alcun effetto sull’ottimo momento elettorale di Cain, che è in testa nei sondaggi a pari merito con Mitt Romney. Sembravano d’accordo addirittura anche i suoi rivali per la nomination repubblicana, che si sono per un po’ rifiutati di commentare sull’argomento.

Con il prosieguo della vicenda, però, le cose si fanno complicate per l’ex amministratore Delegato di Godfather Pizza. E, guarda caso, cominciano a farsi sentire anche le voci critiche degli altri pretendenti in corsa nelle primarie del GOP.

Romney ha definito le accuse portate dalle quattro donne contro Cain “particolarmente inquietanti” e ha dichiarato che Cain dovrà “occuparsene in maniera seria”. Similarmente Newt Gingrich ha detto, in una intervista con ABC News, che Cain “dovrà rispondere alle accuse e farlo in modo convincente”, mentre l’ex Senatore della Pennsylvania ha descritto la vicenda come “molto preoccupante”.

Cain, insomma, è sempre più assediato. Sarà interessante vedere cosa succede domani sera durante il dibattito che si terrà in Michigan. Quasi senz’altro si parlerà di questa storia. Bisognerà stare a vedere come saprà rispondere Cain e se gli avversari proveranno a approfittarne per attaccarlo o no.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...