Skip to content

Dal carrozzone elettorale: Palin o non Palin?

22/08/2011

Dopo la vittoria di Michele Bachmann nell’Ames Straw Poll e l’entrata in scena di Rick Perry, si torna a discutere delle intenzioni sempre misteriose di Sarah Palin.

In teoria, il successo della campagna lanciata da Bachmann e l’ingresso di Perry nell’arena per la nomination GOP 2012 dovrebbero scoraggiare Palin, visto che i tre condividono sostanzialmente la stessa base elettorale di repubblicani evangelici ultra-conservatori.

Eppure, la visita fatta da Palin alla Iowa State Fair e un nuovo videoclip in stile decisamente elettorale fanno pensare che Palin stia ancora riflettendo seriamente su una eventuale candidatura nelle presidenziali dell’anno prossimo. Karl Rove, fra gli altri, è convinto che Palin farà il proprio annuncio il 2 settembre, in occasione dell’evento, sempre in Iowa, del Tea Party of America intitolato “Restoring America”.

The Fix, invece, è convinta che Palin sceglierà di mantenere il proprio ricco contratto da commentatrice di Fox News (che dovrebbe abbandonare in caso di una candidatura) piuttosto che dedicarsi a una lunga campagna elettorale che richiederebbe tempo e risorse enormi a fronte di scarse possibilità di successo.

Questo l’ultimo video di Palin:

Intanto vengono alla luce le contraddizioni in termine di due tra i favoriti per la nomination.

Mitt Romney ha presentato domanda presso le autorità californiane competenti per il permesso di quadruplicare la dimensione della propria residenza in località La Jolla. La proprietà, valutata oggi in circa 12 milioni di dollari, si trova direttamente sulla spiaggia e già ospita una casa di quasi 300 metri quadrati. L’estensione arriverebbe a occupare oltre 1000 mq. Nonostante il patrimonio personale di Romney non sia un segreto per nessuno, in un periodo di crisi economica questa decisione potrebbe costargli caro, soprattutto dopo che l’ex governatore del Massachusetts ha fortemente criticato il Presidente Obama per le vacanze nella prestigiosa Martha’s Vineyard. All’uscita della notizia, la squadra elettorale di Romney ha cercato di limitare i danni dichiarando che i lavori partiranno solo dopo la conclusione della stagione elettorale 2012.

Intanto si scopre che Rick Perry, la cui campagna elettorale sbandiera a ogni occasione la creazione di circa 1 milione di posti di lavoro da governatore del Texas (“il miracolo texano”, lo chiama Perry), deve tale successo in gran parte proprio a quei fondi pubblici (in parte statali e in parte federali, questi andati alle forze armate e alla NASA, entrambi con importanti presenze in Texas) a cui così decisamente si oppone.

Annunci
3 commenti leave one →
  1. 23/08/2011 03:58

    Sono ancora convinto che in caso di una candidatura la Palin e Bachmann si divideranno i consensi. Purtroppo per l’immagine delle donne nella politica statunitense siamo di fronte a due macchiette, gaffe-prone, caricaturali, decisamente poco competenti, non un bello spot dopo la campagna agguerrita di Hillary Clinton quattro anni fa.

    • Valentina Pasquali permalink
      23/08/2011 07:33

      Sono assolutamente d’accordo che Palin e Bachmann si dividerebbero i consensi (più Perry). Ragion per cui forse Palin sceglierà di non candidarsi in realtà. Ad ogni modo, la presenza contemporanea di tre cristiani evangelici molto popolari tra le file della destra conservatrice (che Palin si candidi o meno continuerà comunque a essere una voce importante all’interno del Partito Repubblicano), non farà che spostare ulteriormente il dibattito politico verso destra.

      Quanto al fenomeno delle donne conservatrici attive in politica, il cui numero è in continuo aumento, è senz’altro interessante. Da un lato, rappresenta una trasformazione importante per una parte della popolazione che, tradizionalmente, le donne le terrebbe volentieri a casa. Dall’altro, come sottolinei tu, molte di queste nuove candidate conservatrici (si pensi a Christine O’Donnell) tendono un po’ alla caricatura. Esiste, forse, una nuova generazione più seria, basti pensare al Governatore del South Carolina Nikki Haley (che uno poi sia d’accordo o meno con la loro proposta politica è tutt’altra cosa).

  2. 23/08/2011 07:52

    Speriamo bene allora, e che i progressi fatti negli ultimi anni non vengano vanificati. Grazie per la risposta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...