Skip to content

Rumsfeld in tribunale

09/08/2011

Due corti americane hanno determinato, nel corso degli ultimi giorni, che due cause, simili ma separate, portate contro l’ex segretario alla Difesa Ronald Rumsfeld da vari ex-contractor dell’esercito statunitense che sono stati imprigionati e torturati in Iraq possono procedere nel loro iter giudiziario.

Le decisioni arrivano da un giudice federale di Washington DC, che la settimana scorsa ha autorizzato una causa contro Rumsfeld per danni personali da parte di un anonimo ex interprete dell’esercito e, lunedì, da una corte di Chicago, Illinois, che ha permesso a una seconda causa, da parte di Donald Vance e Nathan Ertel, che avevano lavorato in Iraq per una società di consulenza al Pentagono, di procedere anch’essa.

Nessun commento ancora dal governo. A inizio mandato, il Presidente Obama aveva deciso, pur interrompendo le pratiche di “harsh interrogation”, o tortura dei prigionieri, autorizzate durante l’Amministrazione Bush, di concedere la sostanziale immunità agli alti ufficiali coinvolti.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...