Skip to content

I punti di riferimento culturali di Anders Behring Breivik

26/07/2011

Anders Behring Breivik, l’estremista norvegese che ha ucciso 76 persono a Oslo negli attentati di venerdì scorso, è un seguace, fra gli altri, di Pamela Geller, citata più volte assieme ai suoi collaboratori nelle 1500 pagine redatte da Breivik e poi messe su Internet per spiegare la propria filosofia e le ragioni del proprio crimine.

Geller è diventata famosa nei circoli dell’estrema destra american grazie al blog che cura, Atlas Shrugs, e ai sempre più frequenti interventi in programmi televisivi trasmessi da Fox News o sulle pagine del sito conservatore The Daily Caller.

Geller, che si distingue per le invettive infuocate, intolleranti e offensive contro l’Islam e i musulmani tutti e per gli attacchi diffamatori contro il Presidente Obama, fu all’origine, quasi unilateralmente, della controversia sulla “9/11 Mosque”, un centro di cultura islamico che avrebbe dovuto essere costruito a qualche isolato da quello che un tempo fu il World Trade Center a New York, ma il cui futuro è oggi incerto data l’opposizione al progetto sollevata proprio grazie all’attivismo di Geller.

Qui un lungo profilo di Geller e i suoi deliri politico-religiosi pubblicato a maggio sul quotidiano inglese The Independent.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...