Skip to content

Colazione da Tiffany

25/05/2011

Newt Gingrich, candidato repubblicano alle presidenziali 2012 e ex-Speaker of the House, appena dichiarata l’intenzione di partecipare alle elezioni dell’anno prossimo, già si deve difendere dall’ennesimo scandalo di una vita privata quanto meno stravagante per un politico che si offre come il rappresentante della destra conservatrice americana.

È venuto alla luce questa settimana infatti un ricco conto spesa aperto da Gingrich, nel 2005 e 2006, presso la famosa gioielleria Tiffany (con una linea di credito annuale tra i $250.000 e i $500.000 senza interessi). Scoperta che ha spinto i media americani a guardare con attenzione ai gioielli esibiti anche di recente da Callista (la terza moglie del candidato repubblicano, con cui Gingrich ha avuto una relazione clandestina per sei anni, quando lei era sua dipendente alla Camera e quando lui era sposato in seconde nozze), alcuni dei quali assomigliano molto a pezzi originali di Tiffany, orecchini di diamanti da oltre $20.000 e un collier di diamanti del valore di $45.000.

La campagna di Gingrich si rifiuta di rispondere alle domande sul conto spesa Tiffany e insiste che, ad ogni modo, si tratta della conferma che Gingrich è un uomo che ripaga tutti i propri debiti e non vive al di sopra dei propri mezzi.

Ma il danno elettorale causato da acquisti di gioielleria di un valore superiore a quello di un’abitazione media, in un’economia in cui molti americani ancora faticano a trovare lavoro, è indubbio.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...