Skip to content

Effetti elettorali della riforma sanitaria

05/04/2011

Seth Masket e Steve Greene, due professori di Scienze Politiche rispettivamente a University of Denver, Colorado e North Carolina State University, hanno tabulato e calcolato gli effetti elettorali di quattro decisioni di voto prese dai deputati democratici durante il 111mo Congresso, quello conclusosi con la vittoria repubblicana nelle midterm 2010.

Come previsto, il voto che più di tutti ha avuto conseguenze negative sulla performance elettorale dei vari candidati democratici alla Camera nelle elezioni di metà mandato è stato quello a favore della riforma sanitaria ormai conosciuta come “Obamacare”, ancor più di quelli per il pacchetto di stimolo economico, sulla proposta di legge per l’istituzione di un meccanismo di cap-and-trade e sul salvataggio delle istituzioni finanziarie (TARP) deciso nel 2008.

Secondo i calcoli di Masket e Greene, per i deputati che hanno votato a favore della riforma sanitaria, le chance di rielezione si sarebbero ridotte del 6-8%.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...