Skip to content

Ineguanglianza e segregazione

01/04/2011

Su Salon.com la classificata delle dieci città più segregate d’America, compilata a partire dai dati pubblicati dal Census Bureau a proposito della divisione geografica fra quartieri che restano “bianchi” e quartieri che continuano a essere prevalentemente “neri”. Nella classifica, organizzata secondo il cosidetto “dissimilarity index”, un punteggio di 1 significa perfetta integrazione mentre un punteggio di 100 indica una zona di massima segregazione razziale. Il progetto è stato codotto da John Paul DeWitt di CensusScope.org e dal Social Science Data Analysis Network di University of Michigan.

In ordine di segregazione crescente:

  • Los Angeles
  • Philadelphia
  • Cincinnati
  • St. Louis
  • Buffalo
  • Cleveland
  • Detroit
  • Chicago
  • New York
  • Milwakee

Intanto, uno studio della National Urban League rivela che, in termini di reddito e di proprietà di casa, il gap tra i bianchi e le minoranze è cresciuto l’anno passato, quando sia i neri americani sia i cittadini di origine centro e sud americane sono stati colpiti dalla crisi economica in maniera particolarmente pesante.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...