Skip to content

Matrimonio di convenienza

21/03/2011

UPDATE: Qui un grafico del Washington Post che schematizza le varie acquisizioni nel settore della telefonia mobile in America negli ultimi 10 anni. Il trend è decisamente quello di una contrazione della competizione e della lenta creazione di un oligopolio. Qui, sempre sul Washington Post un’analisi dei pericoli impliciti nell’unione tra AT&T e T-Mobile.

Annuncio clamoroso nel settore della telefonia mobile in America.

AT&T ha annunciato l’acquisto di T-Mobile, di proprietà Deutsche Telekom, per un ammontare di 39 miliardi di dollari in un misto di liquidità e titoli.

AT&T diventerebbe così il più grosso operatore di telefonia mobile in America, con circa 130 milioni di utenti.

La mossa potrebbe però finire nel mirino dei regolatori americani, dato che ridurrebbe il mercato statunitense a soli tre operatori nazionali (oltre AT&T ci sono Verizon e Sprint) causando, almeno in teoria, un aumento dei prezzi. T-Mobile era conosciuta, infatti, per i prezzi bassi e era considerata responsabile per la competitività del mercato della telefonia cellulare negli Stati Uniti.

Si teme anche un’ondata di licenziamenti. AT&T ha dichiarato che, cumulativamente, l’acquisizione di T-Mobile garantirebbe alle due società risparmi per 40 miliardi di dollari. Quali conseguenze quest’unione avrà sui 267.000 dipendenti di AT&T e sui 38.000 di T-Mobile USA è da vedere.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...