Skip to content

Indecisione americana sulla Libia

07/03/2011

Dal Congresso americano avanzano le richieste alla Casa Bianca affinché gli Stati Uniti intervengano più decisamente sulla situazione in Libia, dove la battaglia tra forze governative e ribelli si sta facendo sempre più violenta.

Domenica, il Senatore democratico John Kerry, presidente della Commissione Affari Esteri del Senato, e i colleghi repubblicani Mitch McConnell e John McCain, si sono espressi in favore dell’imposizione di una no-fly zone sulla Libia, che impedisca alle milizie del Colonello Muammar Gheddafi di bombardare la popolazione civile.

Ma l’Amministrazione Obama rimane cauta e per ora tira il freno. William Daley, Chief of Staff di Obama, ha dichiarato durante un’intervista sul network NBC: “La gente parla di azioni come la no-fly zone come se si trattasse di un semplice video game.”

Intanto, Robert Fisk, inviato in Medio Oriente del quotidiano inglese The Indipendent, rivela che gli Stati Uniti avrebbero segretamente chiesto agli alleati in Arabia Saudita di fornire armi e supporto ai ribelli libici. Per ora, i sauditi non pare abbiano risposto alle richieste americane, preoccupati anche loro di possibili ribellioni interne.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...