Skip to content

Reazioni americane alle dimissioni di Mubarak

11/02/2011

Da Foreign Policy una serie di reazioni della leadership americana rispetto agli ultimi sviluppi in Egitto, in particolare alle dimissioni dell’ormai ex-Presidente Mubarak (da notare le differenze tra democratici e repubblicani).

Qui un paio di estratti:

Vice-presidente Joe Biden:

Questo è un momento cruciale, un momento cruciale non solo in Medio Oriente, ma anche nella storia…Tutto è cambiato negli ultimi quindici anni a livello internazionale e tutto continua a cambiare…Il futuro dipende dalla nostra capacità di comprendere e ingaggiare in maniera adeguata le verità dei nostri tempi…Abbiamo dichiarato sin dall’inizio, il futuro dell’Egitto sarà determinato dal popolo egiziano.

Presidente della Commissione Affari Esteri del Senato John Kerry (D-MA):

Questo è un momento straordinario per l’Egitto. Le richieste corragiose e pacifiche per maggiori libertà e opportunità hanno ora garantito al popolo egiziano la possibilità di un nuovo inizio…L’esercito egiziano e i leader che guideranno la transizione devono rispondere alle richieste per la revocazione dello stato di emergenza e delineare i tempi necessari a stabilire fondamenta solide per elezioni che siano credibili. Gli Stati Uniti hanno l’obbligo di aiutare gli Egiziani a trasformare questo momento di democrazia in un processo che porti a un governo che risponda sia ai bisogni economici che al desiderio di libertà.

Presidente della Commissione Affari Esteri della Camera, Ileana Ros-Lehtinen (R-FL):

Ora che le richieste immediate del popolo egiziano sono state accolte, bisogna iniziare a procedere con una transizione ordinata e calma verso la libertà e la democrazia in Egitto…Gli Stati Uniti e i loro alleati devono concentrarsi sugli sforzi necessari a creare le condizioni affinché questa transizione possa compiersi…Dobbiamo anche insistere su un inequivocabile rifiuto dell’eventuale coinvolgimento della Fratellanza Musulmana, e di altri estremisti che vogliano sfruttare e dirottare questi eventi al fine di conquistare potere, opprimere il popolo egiziano e infliggere grandi danni alle relazioni dell’Egitto con gli Stati Uniti, Israele e altre nazioni libere.

Il Presidente Obama dovrebbe intervenire alle 15:00 EST, 21:00 ora italiana. Qui il resto dei commenti da Foreign Policy.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...