Skip to content

And the State of our Union is Strong

26/01/2011

Come da tradizione, il Presidente Barack Obama ha fatto ieri sera l’annuale discorso sullo Stato dell’Unione, elencando una serie di iniziative che gli Stati Uniti dovranno necessariamente lanciare se vogliono rimanere alla guida del mondo di oggi, sempre più interconesso, competitivo, e in continuo cambiamento. Obama ha spinto per nuovi investimenti pubblici in settori quali l’innovazione tecnologica, in particolare nel campo dell’energia pulita, l’istruzione e l’ammodernamento delle infrastrutture.

Pur difendendo il proprio record dei primi due anni di governo, inclusa la controversa riforma sanitaria, e senza mai apparire sulla difensiva, Obama ha comunque fatto qualche apertura ai repubblicani, forti della vittoria nelle midterm 2010 e della maggioranza alla Camera. Il presidente ha parlato di riforma del codice fiscale, riduzione del deficit, alleggerimento delle regolamentazioni governative sul settore privato. Appena menzionata la politica estera, in un anno in cui la Casa Bianca vuole mostrarsi concentrata sulle urgenti questioni di politica interna.

Qui la mia analisi del discorso su Aspenia Online.

Qui, invece, una serie di reazioni di commentatori e osservatori riportate dall’Atlantic.

Qui il video. A questo link il testo integrale del discorso:

La risposta repubblicana allo State of the Union è arrivata dall’Onorevole Paul Ryan, presidente della Commissione Budget della Camera, che ha attaccato Obama e i democratici sulla spesa pubblica, invitando a concentrarsi invece sulla riduzione della spesa pubblica.

Questo il video del discorso di Ryan. E a questo link il testo integrale.

A competere con Ryan, l’Onorevole Michele Bachmann del Minnesota, ultra-conservatrice e beniamina del Tea Party (si parla addirittura di una sua potenziale candidatura alle primarie GOP per le presidenziali del 2012). Il breve discorso di Bachmann è stato trasmesso sul sito del Tea Party Express, ma anche sulle frequenze di CNN. Solo che Bachmann ha scelto di guardare solo nella telecamera del Tea Party, dando ai telespettatori di CNN una strana impressione di strabismo e/o disattenzione.

Questo il video di CNN:

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...