Skip to content

La lettura del giorno: dalla galera all’impiego stabile

08/12/2010

Il Washington Post pubblica oggi il primo pezzo di una serie dedicata a uno dei programmi pubblici più aggressivi del paese nel settore dell’aggiornamento e il re-impiego dei disoccupati di lungo, lunghissimo, periodo.

Si tratta di Project Empowerement, un programma cominciato nel 2001 e dal costo di circa 11 milioni di dollari l’anno. Dei circa 800 partecipanti di media (con una lista di attesa di circa 7.000 persone), quasi tutti sono neri americani, nella maggior parte dei casi con storie di droga e galera alle spalle. L’idea è quella di fargli seguire un corso di tre settimane, condotto da Rodney Brown, ex-galeotto anche lui, in cui gli viene presentata quella faccia di Washington D.C., di giacche e cravatte e carriere importanti, che, nei quartieri poveri e cadenti, e devastati da criminalità e disoccupazione, in cui sono cresciuti, non hanno mai avuto l’opportunità di guardare da vicino.

Questi studenti sono pagati $6,69 all’ora, netti, durante il corso. Dopo di ché, se concludono il periodo di training, vengono assegnati per sei mesi a un vero e proprio posto di lavoro che viene finanziato dallo stesso Project Empowerment. Se tutto va bene, gli studenti hanno la possibilità, al completamento dei sei mesi, di ottenere finalmente un impiego stabile.

Nella prima puntata il Post segue lo svolgimento del corso. Nella prossima puntata, invece, si guarda all’esperienza dei primi sei mesi di stage/lavoro.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...