Skip to content

A rischio anche i diritti delle minoranze?

04/11/2010

Tra le vittorie registrate dai conservatori americani martedì, va registrato senz’altro il risultato negativo del voto per la riconferma di tre giudici della Corte Suprema dell’Iowa.

Come spiegato in passato, nonostante la selezione dei giudici che siedono alla Corte Suprema di questo stato venga effettuata da una commissione indipendente e non politica, coloro che vengono nominati devono però assoggettarsi al voto popolare nel primo ciclo elettorale che ha luogo dopo il loro iniziale ingresso alla Corte Suprema.

Dei sette giudici che fanno parte della corte, tre erano soggetti al voto di martedì e, grazie a una campagna elettorale molto efficace e ben finanziata da parte di una serie di gruppi conservatori, questi giudici sono stati tutti licenziati, in particolare a causa della decisione, l’anno passato, (sostenuta da tutti e sette i membri della corte) che ha determinato l’uguaglianza costituzionale tra il matrimonio tra un uomo e una donna e quello tra due persone dello stesso sesso.

La Corte Suprema dell’Iowa è conosciuta per la tendenza storica a prendere decisioni, anche poco popolari, in difesa dei diritti delle minoranze, a partire da verdetti su questioni come la schiavitù e la discriminazione razziale, su cui questa corte si è espressa molto prima di quanto abbiano fatto gli Stati Uniti in generale.

Ora, si teme che questo risultato elettorale convinca i giudici a essere molto più cauti nelle proprie decisioni sulla giurisprudenza costituzionale, più disposti a seguire la volontà della maggioranza anziché difendere i diritti delle minoranze.

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...