Skip to content

Il riscaldamento globale? Tutta una menzogna

21/10/2010

O così almeno credono i sostenitori del Tea Party, per cui l’opposizione a qualsiasi legislazione che regoli l’emissione di ossido di carbonio è un comandamento assoluto.

Il New York Times ci racconta infatti come questo movimento ultra-conservatore abbia mobilitato molti dei suoi attivisti e sostenitori proprio sulla base di una generale resistenza a credere all’evidenza scientifica prodotta negli ultimi decenni e che prova senza ombra di dubbio che le temperature del pianeta si stanno alzando pericolosamente a causa dell’attività umana.

Norman Dennison, un elettricista dell’Indiana, dichiara al NYTimes: “Ho letto la Bibbia. [Dio] ha creato la terra affinché noi potessimo utilizzare le sue risorse”.

Questa incredulità popolare non è semplicemente il frutto di superstizioni e credenze religiose, bensì il prodotto di una campagna informativa molto estesa e generosamente finanziata, diretta da una serie di centri di ricerca e laboratori privati creati da gruppi industriali, conglomerati dell’industria energetica e delle risorse minerali, i quali, guarda caso, hanno tutto l’interesse a bloccare sul nascere qualsiasi tentativo legislativo di limitare le emissioni inquinanti.

Il risultato di questa situazione politica è che, qualsiasi sia la composizione del nuovo Congresso che uscirà dal voto di novembre, data la certa vittoria repubblicana, le proposte di cap-and-trade e di altre forme di regolamentazione ambientale pensate e provate dall’Amministrazione Obama saranno sicuramente depennate dall’agenda legislativa dei prossimi anni.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...