Skip to content

Alcolici e armi da fuoco: un mix esplosivo

04/10/2010

Arizona, Georgia, Tennesse e Virginia sono quattro stati dell’unione che, di recente, hanno approvato leggi ad hoc che permettono ai residenti di portare armi da fuoco cariche all’interno di pub e ristoranti. Altri 18 stati consentono ai cittadini con in tasca una pistola carica di frequentare ristoranti che servono alcolici.

Si tratta di un trend sempre più favorevole alla importante lobby delle armi da fuoco (ovvero la National Rifle Association – NRA), trend che si sta imponendo per tutti gli Stati Uniti in seguito, in particolare, a un paio di decisioni della Corte Suprema che hanno considerabilmente espanso i diritti dei proprietari di pistole.

Curry Todd, membro dell’Assemblea Statale del Tennessee e amico della NRA, ha dichiarato al New York Times: “la gente veniva derubata, assaltata, stava diventando una questione di sicurezza personale. La polizia non è in grado di proteggerti. Arrivano a controllare la scena del delitto dopo che tu e la tua famiglia siete già stati colpiti, feriti, o violentati”. Viene da chiedersi in che mondo di paura e terrore viva quotidianamente il signor Todd.

Il fatto che, in teoria, la legge del Tennessee preveda che coloro che portano addosso armi da fuoco non possano bere alcolici non consola il critici, che ricordano l’incidente in cui, di recente, un cliente in un ristorante della Virginia, in possesso di permesso e di relativa arma da fuoco, si è sparato in una gamba per sbaglio mentre beveva una birra.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...